Lo stendardo di Ur

2500 a.C.
Londra, British Museum

Quest'opera proviene dalla Mesopotamia e ora si trova conservata presso il British Museum di Londra. È un pannello rettangolare, decorato su entrambi i lati e dunque“bifronte”, realizzato a mosaico esattamente tra il 2900 - 2400 a C. e può essere considerato una specie di libro storico illustrato.
Infatti le scene sono raccontate per mezzo di tre “strisce” che narrano, da un lato, le vicende relative ad una guerra vinta dai Sumeri e, dall’altro, la meritata pace riconquistata. ul pannello rivestito da catrame, gli artisti hanno incastonato conchiglie, lapislazzuli, madreperle bianche e pietre in calcare rosso per descrivere con tanti particolari moltissime caratteristiche dei popoli della Mesopotamia,
Nella prima facciata, i soldati indossano un lungo mantello e hanno il capo cinto da una cuffia che sembra essere stata disegnata da un grande stilista di moda.
I carri militari hanno ruote possenti e forme molto eleganti; sono trascinati da cavalli, che sembrano ben addestrati e curati.
Sempre in questa facciata, definita della “guerra”, c’è un aspetto che sembra molto crudele: nello stendardo vediamo infatti i nemici, caduti in battaglia, calpestati dai “carri armati” che vanno all’assalto. Ci sono prigionieri che, dopo essere stati catturati, vengono condotti legati e bendati davanti al sovrano che dovrà punirli.
Nell’altra facciata dello stendardo si vede che nella città di Ur certamente arriverà la pace: si vedono infatti, in una delle tre strisce, i preparativi di un delizioso banchetto, in cui il re e i suoi sudditi, si preparano a festeggiare la vittoria.