Come leggere

Prima di leggere ricordiamoci di scegliere un luogo confortevole, eliminare fonti di distrazione e poi introdurre il libro facendo vedere la copertina, presentando l’autore e descrivendo brevemente la storia.

Il bambino seduto in braccio o di lato se è più grande può vedere il libro e le immagini chiaramente. Si possono indicare le figure, commentarle e parlare collegando i fatti del libro con l’esperienza del bambino; è molto importante permettere al bambino di indicare lui stesso le figure e lasciare che giri le pagine da solo perché gli permette di esercitare il controllo sul libro.

L’amore per la lettura nasce dall’esempio che noi stessi diamo al bambino, leggendo con partecipazione, dando la possibilità di scegliere il libro se non è troppo piccolo. Si suggerisce di essere chiari nella dizione e di usare anche la mimica per raccontare la storia. Il cambio delle voci dei personaggi è un’opportunità per consentire emozioni e comprensioni maggiori. Il ritmo della lettura si può variare: la lentezza e il tono basso della voce trasmettono un momento di suspance, un cambio di situazione mentre la lettura veloce e il tono alto favoriscono ilarità.

Seguendo l’inclinazione spontanea per la lettura ci si sente a proprio agio e si dona al bambino la gioia dell’ascolto.