È Natale!

Nel giorno della caccia al tesoro Nando e Lalla aspettano l'arrivo dei nonni. Una storia di Silvia Forzani

Lalla e Nando non amano svegliarsi presto, ma oggi è un giorno speciale: arrivano i nonni per festeggiare il Natale!
Nel piccolo paese degli orsi c'è molta confusione, fervono i preparativi della vigilia. Nella piazza principale l'albero è illuminato, le vie si animano, luci, stelle e palline colorate nelle vetrine! Nel paese degli orsi è il giorno della tradizionale caccia al tesoro.
− Mamma, papà, quando arrivano i nonni? − chiede Lalla.
− … quando arrivano? − le fa eco il piccolo Nando.
− Dovete avere un po' di pazienza, tra poco saranno qui – risponde sorridendo mamma Orsa.
I piccoli orsetti sono felici e agitati, non vedono l'ora di riabbracciare i nonni.
Intanto nevica, il tempo passa e non arriva nessuno.
− Mamma, dovremo iniziare la festa senza i nonni? − chiede sconsolata Lalla.
− … i nonni? − aggiunge triste Nando.
All'improvviso suona il campanello di casa: dlin dlon!
Lalla apre la porta strillando – Sono arrivati, sono arrivati! − ma fuori non c'è nessuno... Solo un piccolo fiocco rosso legato ad un ramoscello della siepe.
− È iniziata la caccia al tesoro – dicono in coro mamma e papà Orso – Seguite tutti i fiocchetti rossi e alla fine troverete il vostro tesoro! I due orsetti partono felici alla ricerca del primo fiocchetto! La neve ha coperto ogni cosa, tutto è bianco e silenzioso, si odono solo i loro passi.
− Dove sarà l'altro fiocchetto rosso? − chiede curioso Nando.
− Eccolo laggiù! Legato al ramo di quell'albero, tra le luci colorate! − esclama Lalla.
Come in un magico percorso i piccoli orsi si guardano intorno, dove sarà il prossimo?
Sotto la panchina? No. Vicino alla fontanella? No.
− Eccone un altro sul pupazzo di neve – strilla Lalla.
− ...e uno lì sul dondolo! − esclama il piccolo Nando.
− Contiamoli! Uno, due, tre, quattro, cinque... Chissà chi ha messo tutti questi fiocchetti per noi! − domanda Lalla.
− Sono stati i folletti del Natale – risponde convinto Nando.
− Ma cosa dici! − ride Lalla – È un mistero e noi lo scopriremo.
Attenti e scrupolosi i due orsetti continuano la loro ricerca e trovano un fiocchetto dal venditore di caldarroste, uno vicino al negozio di giocattoli (dopo essere stati mezz'ora col naso schiacciato sulla vetrina a guardare i giocattoli più belli che ci siano al mondo), uno sul vialetto di Peppo, il vicino di casa, un altro sul ramo dell'agrifoglio nel loro giardino e infine l'ultimo sulla porta del capanno degli attrezzi del papà!
− Ma che storia è questa! − chiede Lalla perplessa – Siamo tornati nel nostro giardino!!! E qui non c'è mica il dono più grande, io lo so!
− … andiamo a vedere! − propone Nando
L'ultimo fiocchetto rosso è lì, proprio lì! Nell'aria un suono dolce come di campanelli mossi dal vento, di risate conosciute, di profumi familiari. Tremando dall'emozione i due orsetti aprono la porta, il capanno è buio, c'è solo una piccola luce calda con il più bel presepe che Nando e Lalla abbiano mai visto!
− Vi stavamo aspettando, eccovi finalmente! Bravi, avete trovato tutti i fiocchetti rossi! − dietro al presepe ci sono i nonni, mamma e papà Orso, sorridenti e allegri!
− Ho capito… li avete messi voi i fiocchetti! − mormora stupita Lalla.
− Hai visto Lalla, il dono più grande! − esclama felice Nando.
Risponde allegra Lalla: − Il tesoro più grande è la gioia di ritrovarsi tutti insieme a Natale!

 

Ed ora colora i disegni: