Analisi dell'opera: Papaveri

Tancredi Parmeggiani, Papaveri, 1952

 

Ti piace?

Il pittore ha disegnato un campo di papaveri in modo un po' particolare: i fiori sono stati creati con uno stampo e sovrapposti l'uno all'altro, senza sbavature.

L'artista, con il suo disegno, non rappresenta fedelmente un campo di fiori, ma lo suggerisce: è compito di chi guarda quest'opera, immaginare con la propria fantasia i papaveri colorati.
Tancredi Parmeggiani, il pittore, ama rappresentare lo spazio come un'esplosione di colori, disegnando vari tipi di superficie. In questo caso i papaveri sono forme sempre uguali che si ripetono, quasi dei cuori rovesciati fatti con uno stampo.