Grande Gatto Piccolo Gatto

Cosa può fare un Piccolo Gatto? E un Grande Gatto? Dilemmi di vita felina.

Silvia Borando, GRANDE GATTO PICCOLO GATTO, Edizioni Minibombo, 2017

Grande Gatto è un gatto grande e Piccolo Gatto è un piccolo micio. Ognuno ha la sua ciotola: Grande Gatto ne ha una grande e Piccolo Gatto ne ha una piccina tutta per sé dove bere il suo latte. Grande Gatto gioca con un gomitolone di lana e Piccolo Gatto con un gomitolino. Si fanno le unghie ognuno sul proprio tappetino e in giardino giocano ad acchiappare le lucertole. Piccolo Gatto ne insegue una piccina che svelta svelta sale sull'albero e lui dietro. Con grandi balzi arriva in cima alla chioma dove salta tra le foglie, chiacchiera con gli animaletti che ci vivono, si gode il panorama. Ben presto arriva la notte e Piccolo Gatto miagola forte forte per la paura. Grande Gatto lo sente e gli spiega come ritornare a terra. Piccolo Gatto con piccoli balzi riesce a scendere dall'albero e stanco va a dormire, solo stavolta in via del tutto eccezionale, nella grande cesta di Grande Gatto.

 

CHIAVE di LETTURA

Per un piccino gli oggetti e le esperienze devono essere della sua misura. Naturalmente per crescere è necessario spingersi un po' più in là e provare in autonomia e, quando si è in difficoltà, si chiama forte forte l'adulto, che non è mai troppo lontano: è pronto a dare consigli e ad accogliere affettuosamente il piccolo.
Maria Lunelli, bibliotecaria e membro di redazione di Nati per leggere