Vita dell'artista: Andy Warhol

Pubblicità, commercio, scarpe, arte, soldi TV e rock! Andy Warhol conosceva bene il mondo dove tutto si vende, tutto si compra, tutto ha un prezzo.

Andy era nato a Pittsburg nel 1928 ma i suoi genitori erano cecoslovacchi, immigrati di prima generazione. Già a sei anni cominciò una lunga collezione di foto autografe delle stelle del cinema: in particolare amava una bambina prodigio di nome Shirley Temple capace di recitare, cantare e ballare benissimo! Aveva cominciando come vetrinista e disegnatore per la pubblicità, e i primi disegni come artista li realizzò ispirandosi a fumetti come Braccio di Ferro, Batman o Superman. Diventò il più conosciuto artista della corrente POP, ovvero  popolare, l'arte che parlava e veniva dalla parte periferica della società. Nelle sue serigrafie, ovvero stampe automatiche che poteva realizzare manualmente chiunque oltre a lui, compaiono oggetti di consumo famosi nella società americana come la Zuppa Campbell e la Coca Cola, oppure volti famosi della TV, dello spettacolo, della politica e del mondo del commercio. Non raccontava storie fantastiche o immortali ma parlava della vita contemporanea e di nuovi miti ed eroi: la televisione, il denaro, il potere delle immagini e il desiderio di diventare famosi... anche solo per "15 minuti di celebrità" come scrisse nel suo libro di filosofia! Amava moltissimo la televisione e il suo studio, che chiamò la Factory, divenne un punto di riferimento della cultura alternativa degli anni Settanta-Ottanta: qui potevi incontrare cantanti, ballerini, attori, registi, musicisti, pittori, star e starlette di tutto il mondo!

Altre opere di Andy Warhol

Quattro lattine di Zuppa Campbell, serigrafia, acrilico, 1962

 

Marilyn, serigrafia, acrilico, 1964

 

Mechanical terrier, Toy, serigrafia, acrilico, 1983