Vita dell'artista Annie Besant

"Dipingere le forme vestite dalla luce di atri mondi con i colori ottusi della terra è un compito arduo: esprimiamo gratitudine a chi ha tentato di farlo. Avrebbero bisogno di fuoco colorato, ma hanno solo pigmenti e terra a disposizione."

Annie Besant, 1904

Nata a Londra nel 1847, Annie Besant è stata una studiosa da sempre profondamente appassionata al lato spirituale dell'Uomo. Estremamente curiosa e socialmente impegnatissima, si distinse per l'operato di attivista sindacale, femminista, socialista, sempre in prima linea nelle lotte per difendere la libertà d'espressione della persona e i diritti dei più deboli. Tra le varie lotte che seguì ci furono quelle per le classi lavoratrici più povere, per i diritti delle donne e per ottenere i pasti gratuiti nelle scuole per i bimbi disagiati.

Tra le sue grandi passioni, una in particolare la coinvolse fino alla fine dei suoi giorni e fu quella per la teosofia. Annie fu infatti Presidente della Società Teosofica internazionale, un importante movimento di pensiero che integrava spiritualità e scienza che cambiò profondamente il modo di osservare l'essere umano e la realtà nella società moderna nascente.

Moltissimi filosofi, studiosi ed artisti europei delle avanguardie del primo Novecento vennero influenzati da questi nuovi studi, in particolare dal suo libro "Le forme-pensiero", corredato da 58 illustrazioni, che lei pubblicò nel 1905 insieme allo studioso W. Leadbeater.

A metà della sua vita decise di stabilirsi nell'allora Impero Anglo-Indiano, dove condusse altre importantissime lotte per i diritti delle classi sociali più sfortunate; qui  approfondì le sue ricerche sull'essere umano e sulla spiritualità.

Guarda alcune delle sue opere!

 

 

Annie Besant, Forme-pensiero, Esplosione d'ira, tavola 24, pittura su carta, dal libro Le forme-pensiero, 1905

 

 

 

 

 

Annie Besant, Forme-pensiero, Volontà di sapere, pittura su carta, dal libro Le forme-pensiero, 1905