Vita dell'artista Domenico Nigro

VITA DELL'ARTISTA

Domenico Nigro nacque a Pistoia nel 1917 durante la prima Guerra Mondiale e divenne un pittore affermato proprio nel dopoguerra, dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Fu uno di quegli europei che vissero metà della loro vita in mezzo agli eventi drammatici e assurdi delle guerre. Proprio per questo motivo decise, insieme ad altri artisti, che la sua arte sarebbe stata per sempre libera dalla politica e dalle ideologie di qualsiasi tipo: ecco perché nelle sue opere non trovi mai raccontate delle storie, o delle emozioni.

Lui e altri artisti dell'arte cinetica e costruttivista, miravano a raggiungere uno spirito libero e democratico in pittura.

Domenico amava allo stesso modo anche la musica, e nelle sue composizioni pittoriche manteneva il ritmo e gli intervalli tra pieno e vuoto che in musica sono tra suono e silenzio. Arte e musica dovevano essere libere forme d'espressione e aspirare a un mondo non tragico.

Ecco, un mondo che riuscisse ad andare d'accordo anche se sempre in lotta per i forti contrasti tra simili, nei suoi quadri come nella realtà, in un caotico ordine!