Vita dell'artista Wolfgang Laib

«Rimango un po' dispiaciuto quando mi chiedono: - Puoi spiegarmi? Ma è polline. Come potrei spiegarti il cielo o il sole?» (Wolfgang Laib)

Laib nasce nel 1950 nel Sud della Germania, in una casa circondata da campi e foreste.

Partito dagli studi di medicina, l'artista tedesco se ne allontana pensando che «...La nostra vita ed esistenza non possono essere ridotte alla sola materia».

Nel suo lavoro di artista esplora lo spazio interiore e spirituale dell'uomo partendo dall'osservazione del meraviglioso mondo naturale. Una grande influenza nella scelta dei suoi materiali prediletti - riso, latte, cera, polline - la avrà il paesaggio nel quale è nato e cresciuto ma anche un lungo viaggio in India compiuto con la famiglia da ragazzo e in altri paesi del mondo asiatico nei quali continua a tornare tutt'oggi.

La natura è in continua trasformazione e segue la sua ciclicità. La vita è precaria ma anche meravigliosamente complessa e ricca. L'esistenza dell'uomo rientra in questa visione universale e senza tempo della vita: la semplicità entra in un complesso disegno creativo dove alla distruzione segue sempre la rinascita.

 

ALTRE OPERE

 

 

 

Il mistero delle api, Zigurrat di cera d'api, Sant'Apollinare, Rimini, 2014

 

 

 

 

 

 

Senza tempo, senza posto, senza corpo, Polline, Curcuma, Riso

 

 

 

 

 

 

Milkstone, marmo, latte, 1987

 

 

 

 

 

 

Rice House, riso, 1988