Per giocare con l'Arte

Giochiamo con l'arte di Max ERNST

Che cosa serve
    fogli di carta
    pastelli a cera
    colori a tempera

Leggi tutto...

Giochiamo con l'arte del colorare il legno

Colorare il legno… ridare vita alla natura

Leggi tutto...

Giochiamo con l'arte di David TENIERS

Una galleria di “A come arte”

In questi anni la Giostra ha portato a conoscere tanti artisti e a cimentarsi con le loro opere.

Leggi tutto...

Giochiamo con l'arte del Beato Angelico

 

Un angelo fermacarte o fermaporta

Che cosa serve:

Leggi tutto...

Giochamo con l'arte di Meret OPPENHEIM

Tante idee per giocare: gli oggetti di uso comune si trasformano nelle nostre mani

Materiali:

Leggi tutto...

Giochiamo con l'arte di Henry MOORE

Tante idee per giocare: Alla ricerca dell'Arte nella Natura!

Leggi tutto...

Giochiamo con l'arte di Moore, come piccoli scultori nella natura

 

GIOCHIAMO CON L’ARTE DI MOORE
PROPOSTE OPERATIVE DA REALIZZARE CON I BAMBINI
 
Alla ricerca dell’Arte nella Natura!
Quante volte, facendo una passeggiata in montagna o un’escursione in un luogo di villeggiatura, i bambini raccolgono bastoncini, pietre, cortecce e materiale vario che a loro evoca qualcosa o suggerisce qualche gioco…
Moore osserva la natura e trova in essa quello che i bambini sanno al primo sguardo riconoscere: una forma d’arte.
 
Proponiamo ai bambini di portare a scuola ciò che hanno raccolto durante le vacanze estive (conchiglie, sassi, bastoni…) e mettiamo tutto insieme su un banco di lavoro.
Insieme si studia e si progetta la scultura che vuole celebrare la Natura come madre di tutte le arti.
Successivamente ci si reca nel giardino della scuola e si compone la scultura naturale.
Si faccia attenzione a dare a tutti i bambini la possibilità di inserire i propri materiali, magari trovandoli al momento tra ciò che si ha a disposizione.
La scultura dovrà essere imponente, ma ariosa, lasciando dei vuoti e dei pieni, proprio come Moore ha insegnato.
 
 
Ai bambini si chiede di
 
®      Osservare l’opera di Moore: che cosa rappresenta? Che tipo di scultura è? Cosa vuole raccontare?
®      Stupirsi della sua forma: perché l’artista rappresenta in questo modo una figura umana distesa? Perché è così levigata?
®      Scoprire l’arte primitiva: Moore è appassionato dalla cultura delle civiltà più antiche: preistorica, africana, sumera, azteca. Spesso si fa ispirare dalle sculture primitive per realizzare le sue opere. Attraverso il supporto di libri e riviste specializzate, i bambini scoprano questo tipo di arte antica e la cerchino nelle forme di Moore, ma, soprattutto, nelle forme della natura.
®      Imparare ad osservare e a conoscere la natura: perché le pietre si trovano appuntite o levigate? Quanti tipi di legno esistono? Sono tante le forme che la Natura presenta agli occhi di chi la sa osservare! Attraverso materiale informativo (con il supporto di video o diapositive) o attraverso uscite mirate presso parchi naturalistici, o anche attraverso l’intervento di qualche esperto, i bambini osservino con occhi attenti, da scienziati, ciò che la natura offre loro.
®      Vivere una dimensione di rispetto ecologico: non sempre la Natura ha la possibilità di esprimersi. Capita, infatti, che l’uomo la privi del suo spazio, rovinando e inquinando. I bambini vivano un percorso di educazione ambientale e di rispetto ecologico per salvaguardare la ricchezza del mondo naturale e proteggere, quindi, ciò che di artistico c’è in esso.
®      Sperimentare la scultura naturale: attraverso l’intervento di mastri artigiani del territorio (come incisori del legno, marmisti…) i bambini imparino a “manipolare” gli elementi naturali, a saperli riconoscere e a creare quindi le proprie sculture.