Il filo magico

In una fredda giornata di inverno, Natale potrebbe essere imminente, Annabelle trova una scatola con dentro un filo di tutti i colori. Che ne farà?

Mac Barnett, IL FILO MAGICO, Editrice Terre di Mezzo, 2016

Annabelle prende i ferri per lavorare a maglia e con il filo che c'è nella scatola si prepara un bel maglione, ma quando ha finito le rimane ancora del filo. Quindi prepara un maglioncino anche per il suo cagnolino, ma le avanza ancora filo. Annabelle da quel momento prepara maglioni per tutti, in paese: bambini e bambine, uomini e donne, per gli animali, persino per gli alberi e gli oggetti, ma il filo non si esaurisce. Da ogni dove arriva gente per conoscere Annabelle e vedere le sue creazioni. Un giorno giunge persino un arciduca ricchissimo che vuole comprare la scatola con il filo, ma Annabelle non la vuole cedere per nessuna cifra. L'arciduca, offeso e arrabbiato, decide quindi di rubare la scatola con il filo magico. Ci riuscirà?

CHIAVE di LETTURA

Annabelle è quel tipo di persona che riesce a colorare la propria vita e quella degli altri cogliendo le opportunità quando si presentano. Ha gli strumenti e li sa usare. Annabelle costruice in questo modo la sua felicità e riesce a condividerla e donarla anche gli altri, nonostante si possano presentare delle difficoltà.

Maria Lunelli, bibliotecaria e membro di redazione di Nati per leggere